SALA STAMPA 🎙️

SALA STAMPA 🎙️

Vigilia di Udinese-Cagliari e Walter Mazzarri analizza il momento rossoblù in vista della sfida della Dacia Arena, in programma domenica alle 15 in diretta su DAZN.

MIGLIORARE IN CONCRETEZZA
“Dopo gli impegni della Nazionali il gruppo è tornato al completo solo due giorni fa, i ragazzi sono arrivati alla spicciolata e abbiamo potuto riprendere a lavorare con tutti per pochi allenamenti. Veniamo dalla sfida col Milan in cui la prestazione c’era stata ma senza punti, adesso occorre concretezza più che le parole. I complimenti servono a poco senza riscontro del risultato, per ottenere il quale c’è bisogno di giocare con attenzione. Negli ultimi due giorni abbiamo lavorato sulla fase offensiva, non è un periodo molto fortunato dal punto di vista realizzativo, spesso sbagliamo l’ultimo passaggio o, come contro il Milan, c’è la traversa a fermarci. Dobbiamo crederci e migliorarci sempre, cercando di giocare a prescindere da chi hai davanti”.

SGUARDO AL FUTURO
“In occasione della sconfitta nella gara di andata toccammo il fondo, quella batosta ci servì per risalire già dalla sfida contro la Juventus, anche se poi la svolta arrivò con l’inizio del girone di ritorno. Quei cazzotti furono utili, è chiaro che il rammarico è per i pochi punti totalizzati nel girone di andata. Dobbiamo però guardare avanti, alla gara di Udine e al nostro cammino da qui a fine stagione nel quale centrare l’obiettivo ad ogni costo”.

MARKO IN CRESCITA
“Come ho avuto modo di dire nelle scorse settimane, riavere Rog è molto prezioso per tutto il gruppo. Lo possiamo portare in panchina, sta continuando a lavorare per riprendersi al meglio dall’infortunio, sta dando ottimi segnali e quindi potrebbe anche giocare uno spezzone di partita".

FINALMENTE I RECUPERI
“Sono contento che adesso siano note le date delle gare da recuperare, importanti per gli obiettivi delle varie squadre del torneo. Sarebbe stato meglio che già oggi fossimo tutti allineati con le gare giocate, ma almeno adesso sappiamo che presto ci sarà una classifica alla pari”.