SALA STAMPA 🎙️

SALA STAMPA 🎙️

Dopo Cagliari-Milan il tecnico rossoblù Walter Mazzarri analizza quanto visto all’Unipol Domus in una sfida dalla grande intensità.

GRANDE RAMMARICO
“Non meritavamo di perdere, la prestazione c’è stata ma ancora una volta gli episodi non ci hanno sorriso. Abbiamo attaccato in modo arrembante soprattutto sulla nostra fascia destra, sfiorando il pareggio, potevamo fare meglio in fase realizzativa viste alcune circostanze e dato che abbiamo chiuso la gara con 7-8 uomini in area di rigore. Il Milan è stato bravo a chiudere gli spazi nella trequarti grazie alla loro capacità di gestire la fase di non possesso. Non siamo stati fortunati, avremmo meritato il pareggio, e probabilmente l’episodio del contatto tra Maignan e Lovato poteva essere rivisto perché Matteo tocca prima il pallone”.

AVANTI CON QUESTO SPIRITO
“Non dobbiamo guardare gli altri, ma a noi stessi e di partita in partita. Oggi il Milan è stato bravo a fare gol, noi potevamo pareggiarla. Abbiamo sbagliato la gara di La Spezia, ai ragazzi ho detto di giocare sempre come oggi perché è l’atteggiamento giusto, purtroppo non sempre abbiamo raccolto i punti che meritavamo, è un campionato che sorprende ogni settimana con risultati contro pronostico, dobbiamo andare avanti con la nostra mentalità. Il finale caldo? Ero arrabbiato, sono andato subito dentro e non ho seguito cosa sia successo”.

LE SCELTE TATTICHE
“In questo campionato abbiamo cambiato spesso soluzioni tattiche, penso al ruolo di Dalbert che oggi come a Bergamo ha giocato più interno con Lykogiannis a sinistra, idem contro la Fiorentina. Oggi il Milan ha dimostrato le grandi qualità tecniche e atletiche con e senza palla e ci ha limitati nelle sortite dei nostri elementi più rapidi. Abbiamo diverse opzioni e le continueremo a vedere da qui in avanti”.