Godin: "Tutti compatti per reagire"

Godin: "Tutti compatti per reagire"

Diego Godìn è tornato a guidare la difesa rossoblù nella delicata sfida di Firenze. La sua esperienza e il carisma si sono fatti sentire, purtroppo non è bastato per trovare un risultato positivo e l'uruguaiano analizza quanto fatto al "Franchi".

PUNITI DA UN EPISODIO
"C'è delusione per avere perso una partita importante per noi. Dovevamo fare punti, non ci siamo riusciti, dispiace però bisogna continuare a lavorare senza mollare. Ci è mancato solo il gol, in altre gare lo avevamo trovato e avevamo costruito opportunità, stavolta non è arrivato e alla fine siamo stati puniti. In questo tipo di partite l'episodio può essere decisivo, siamo stati battuti su una ripartenza dove potevamo fare meglio".

IL LAVORO COME UNICA RICETTA
"Non è il momento di avere paura. Sicuramente siamo preoccupati perché non vinciamo da due mesi, ma non conosco altro modo che il lavoro. Dobbiamo lavorare di più, seguire il mister. Perché da questa situazione bisogna uscire tutti insieme: squadra, tifosi, tutto l’ambiente. Ognuno di noi deve dare qualcosa in più, lottare per conquistare ogni punto che è in gioco”.