Zenga: “Voglio un Cagliari determinato”

Zenga: “Voglio un Cagliari determinato”

Il Cagliari si prepara alla trasferta di Genova contro una Sampdoria rigenerata da tre successi nelle ultime quattro partite. Della comitiva rossoblù non farà parte Radja Nainggolan, il tecnico Walter Zenga è sicuro che la squadra potrà sopperire all'assenza di uno dei suoi leader: “Mancherà un giocatore di spessore ma chi andrà in campo saprà prendersi responsabilità diverse, facendo ricorso a caratteristiche come determinazione, attenzione, coraggio e consapevolezza”.

LETTURA DELLA PARTITA
“Le partite vanno riviste con calma per ricavarne una visione corretta, i numeri vanno saputi interpretare. Il fatto che non segniamo da tre partite è una casualità. D’altronde giocando ogni tre giorni, si arriva più stanchi in area di rigore: due gol li avevamo segnati, anche pregevoli sotto il profilo estetico, purtroppo ci sono stati annullati. Mi piacerebbe anche portare più giocatori a cercare il gol, il tempo in questo senso non è nostro amico. Speriamo comunque di poter tornare a segnare reti valide presto”.

DIFESA INTERCAMBIABILE
“Dispongo di sei difensori intercambiabili che mi danno ampie garanzie. Ci sono giocatori abili nel giro palla, altri hanno una grande intelligenza tattica. Posso scegliere come abbinarli insieme e il rendimento del reparto rimane inalterato”.

SAMPDORIA IN CONDIZIONE, CAGLIARI DETERMINATO
“La Sampdoria è una squadra di personalità, compatta, in fiducia dopo gli ultimi risultati positivi. Ha recuperato Quagliarella, che con Gabbiadini, Bonazzoli e La Gumina compone un parco attaccanti di tutto rispetto, dispone di un timoniere che la sa lunga come Ranieri. Anche contro l'Atalanta ha tenuto botta e ceduto solo nell'ultimo quarto d'ora, su azione d'angolo. Noi dobbiamo fare la partita, giocare da Cagliari, con grande attenzione come abbiamo fatto nelle ultime partite, gestendo bene i momenti di fatica. Un Cagliari determinato a fare risultato e a giocarsela sino alla fine”.