Maran: “Entusiasmo contagioso”

Maran: “Entusiasmo contagioso”

Quinto posto, 14 punti dopo 8 partite: mai così bene il Cagliari, nell’era dei 3 punti. Rolando Maran dà merito al lavoro svolto dai suoi ragazzi. “Stiamo ottenendo grandi risultati, dobbiamo vivere tutto col giusto equilibrio, con la voglia di migliorarci, giornata dopo giornata. La bella vittoria di oggi è frutto della partecipazione che tutti mettono in allenamento. Spetta a noi dare soddisfazioni ai nostri tifosi, siamo orgogliosi di renderli felici, viviamo del loro entusiasmo contagioso ed è qualcosa che dobbiamo alimentare”.

LA PREPARAZIONE DELLA GARA
“Abbiamo lavorato tutta la settimana per presentare uno schieramento con tre attaccanti che stessero più in linea rispetto al solito. I ragazzi si sono applicati sin dal primo giorno per arrivare a questa partita senza tralasciare nessun particolare, hanno interpretato benissimo tutto ciò che avevo chiesto. I risultati del loro lavoro si sono visti sul campo”.

DETERMINATI E CONCENTRATI
“Siamo stati bravi a non mollare mai un centimetro. Questo deve essere l’atteggiamento da adottare, dobbiamo restare in partita e mostrare determinazione nel volere le cose. Un esempio è stato Castro, rimasto in campo a dispetto della ferita al sopracciglio: la squadra ha nel suo DNA questa voglia di lottare e sacrificarsi l’uno per l’altro”.

LA FAVOLA DI FARAGÓ
“Sono contentissimo per lui, ha passato momenti difficili negli ultimi tempi per il suo infortunio. Ha dimostrato di essere pronto, negli allenamenti lo vedevo alla pari degli altri, non sembrava certo un giocatore reduce da mesi di inattività. Vedere poi la partecipazione dei compagni, che sono corsi ad abbracciarlo tutti insieme dopo il gol, è stato bellissimo: un’altra dimostrazione della compattezza del gruppo, una gioia per tutti i tifosi e per chi vive il Cagliari con cuore e passione”.

DOMENICA IL TORINO
“Non voglio fare il pompiere, dobbiamo continuare così, con la voglia di diventare sempre più bravi che ci porta a dare il massimo. Da martedì inizieremo a pensare al Torino, con lo stesso atteggiamento positivo di oggi”.