Cragno: “Prova di maturità superata”

Cragno: “Prova di maturità superata”

Leonardo Pavoletti e Alessio Cragno hanno preso parte al “Meet & Greet Vodafone” al Centro Commerciale “Corte del Sole”. Come di consueto, l’appuntamento ha richiamato tantissimi tifosi: il bomber e il portiere rossoblù si sono prodigati per soddisfare le richieste di selfie e autografi. A margine dell’evento, Cragno ha incontrato i rappresentanti dei media. “La parata su Petagna? All’andata mi ero trovato in una situazione simile con Antenucci, ma quella volta non era andata così bene per me. Attaccare la palla quando è possibile è un lavoro che svolgiamo durante la settimana con mister Brambilla. Sono contento ma quel che importava era portare a casa una vittoria fondamentale. Il rigore? Mi sono disperato perché ho toccato appena il pallone col piede, bastava un altro po' per respingerlo”.

Quello con la Spal, secondo Alessio, è stato un test di maturità superato. “Vincere era troppo importante, adesso possiamo affrontare le restanti partite con più tranquillità, anche se mancano ancora punti alla salvezza matematica. Domenica a Torino affrontiamo una squadra in forma, non ci saranno Belotti e Iago Falque però ci saranno altri giocatori di spessore. Dobbiamo fare vedere di essere migliorati dal punto di vista mentale e ripetere la buona prestazione di domenica scorsa, indipendentemente dall’avversario”.