Maran: “Subito una reazione”

Maran: “Subito una reazione”

Lazio in grande spolvero ma non era il solito Cagliari combattivo e grintoso. Il tecnico rossoblù Rolando Maran afferma: “Non siamo riusciti a mettere in campo il nostro solito piglio e se non giochi al cento per cento contro una squadra come la Lazio tutto diventa difficile. Il nostro DNA ci porta a ribattere colpo su colpo, oggi non è capitato, evidentemente le ultime due partite ci hanno portato via tante energie mentre la nostra strada è fatta di partite con temperamento e partecipazione. L’impegno è stato indiscutibile anche oggi”.

INIZIO IN SALITA
“All’inizio non eravamo messi male sul campo. Poi abbiamo sbagliato qualche uscita, su una di queste è scaturita l’azione del secondo gol e abbiamo perso alcune certezze. Le difficoltà, prevedibili quando affronti un avversario del genere, stavolta le abbiamo subìte piuttosto che affrontarle”.

LE ASSENZE, NESSUN ALIBI
“Dovevamo fare a meno di alcuni giocatori ma questo non dev’essere assolutamente un alibi e neppure il punto di partenza per analizzare la nostra prova. Siamo stati poco lucidi, se non riusciamo ad accorciare o se manca quel fuoco dentro per colmare il gap tecnico si fa fatica. Invece dobbiamo essere proiettati ad ottenere le migliori prestazioni per fare risultato”.

SUBITO UNA REAZIONE
“Questa partita deve fare da molla, deve costituire un ulteriore stimolo per cominciare a preparare la partita di mercoledì col Genoa. Ritengo che oggi sia stato un episodio isolato, dobbiamo comunque fare tesoro dei nostri errori in vista delle due prossime gare, che per noi saranno molto importanti”.