Il Cagliari passa il turno

Il Cagliari passa il turno

Il Cagliari accede agli ottavi di finale di Coppa Italia dopo aver superato 2-1 il Chievo al "Bentegodi". Di Cerri e Pisacane i gol dei rossoblù, inframezzati dal momentaneo pareggio di Leris. Al “Bentegodi” è andata in scena una bella partita, vivace, aperta, con tante occasioni per segnare. Il Cagliari ha vinto con merito, ha articolato una manovra piacevole, portando sempre diversi giocatori nella metacampo e nell'area clivense. Le belle parate di Semper hanno tenuto la partita in equilibrio e quando il Chievo ha risposto con rapide iniziative orchestrate soprattutto da Giaccherini, Rafael non è stato da meno del collega. Rolando Maran ha avuto risposte positive dai giocatori sin qui meno utilizzati: tutti hanno offerto prestazioni convincenti, ben sopra la sufficienza, per rendimento e volontà.

BOTTA E RISPOSTA IN MENO DI 20'
Il tecnico rossoblù sceglie inizialmente Rafael tra i pali, difesa con Pisacane a destra, Romagna e Andreolli centrali, Pajac a sinistra; i tre di centrocampo sono Faragò, Cigarini e Dessena, il trequartista è Barella, coppia d'attacco formata da Cerri e Farias.

Il Cagliari passa al primo affondo, all'8': Faragò trova un varco sulla trequarti destra, assist centrale per Cerri, che si insinua in mezzo alla coppia centrale Cesar-Rossettini e batte Semper con un fendente di prima intenzione.

All'11' Farias, posizionato sulla sinistra, prova un colpo da calcio a cinque con una puntata neutralizzata da Semper.

Al 16' gol annullato al Cagliari: corner di Cigarini, sponda di Andreolli, Dessena da due passi mette dentro, ma il capitano rossoblù è pescato in posizione di off-side.

I rossoblù si fanno preferire per volume di gioco e rapidità, ma il Chievo non sta a guardare e al 18' pareggia. L'azione parte da Giaccherini che taglia verso il centro da sinistra per poi aprire sulla destra per l'accorrente Leris: pronto il tiro che supera Rafael.

AZIONI DA UNA PARTE E DALL'ALTRA
Al 21' su cross di Tanasijevic dalla destra, Stepinski di testa gira alto.

Al 24' Cagliari pericoloso: Cerri è in ritardo sul cross dalla destra dell'avanzato Pisacane.

Poi è Rafael a disimpegnarsi su un sinistro di Djordijevic. I veronesi sfiorano ancora il gol al 38': cross dalla destra di Leris, tiro al volo a botta sicura di Kiyine, fuori di un soffio.

Immediata la replica rossoblù, con Farias, che scende centralmente e cerca di piazzare il pallone nell'angolo alla sinistra di Semper: il portiere clivense balza a deviare in angolo.

Nuova situazione da gol per il Cagliari al 42', l'assist in profondità di Cerri per Farias è leggermente lungo ma il rinvio affrettato di Tanasijevic finisce addosso al brasiliano e per poco il rimpallo non diventa letale per Semper.

Al 44' gran punizione da fuori area di Pajac, ottima risposta di Semper che vola a deviare in angolo. Calcia il corner Cigarini, colpo di testa di Andreolli, alto.

INIZIO DI RIPRESA PIACEVOLE
Al 49' altra punizione per il Cagliari, ci prova Cigarini, traiettoria bene indirizzata, Semper è un gatto e vola a togliere il pallone dal sette. Al 53' Rafael è ben posizionato su una stoccata del solito Giaccherini.

Doppio cambio nel Chievo al 55': Burruchaga e Depaoli per Rigoni e Tanasijevic.

Al 61' bell'azione Cerri-Faragò, sul cui cross basso dalla destra si avventa Farias: tocco svelto che sembra infilarsi nell'angolino, Semper è bravissimo a togliere il pallone dallo specchio con la punta delle dita.

Al 66' Maran manda dentro Joao Pedro proprio al posto del connazionale Farias.

PISACANE LA RISOLVE
Al 68' il gol vittoria: ennesimo angolo guadagnato dai rossoblù, batte dalla bandierina Cigarini, faragò prolunga sul primo palo e Pisacane, ottimamente posizionato, di testa mette dentro all'altezza dell'area piccola.

Replica gialloblù con Cacciatore, che servito da Giaccherini, spedisce alto.

Un minuto dopo ancora una splendida parata di Semper, stavolta su colpo di testa in precario equilibrio di Cerri, innescato da una precisa punizione di Cigarini.

Nel Chievo dentro Grubac per Dijordievic.

Al 75' penetrazione centrale di Barella, che arriva al limite dell'area e calcia sopra la traversa.

Il Cagliari ha spazio nelle ripartenze: al 78' scende sulla sinistra Pajac, traversone girato alto da Faragò.

Per il croato è l'ultima azione della gara, poco dopo lascia il posto a Padoin.

FORCING DEL CHIEVO
Negli ultimi minuti il Chievo si rovescia in avanti alla ricerca del pari. Al'83' è bravissimo Rafael a dire no ad una testata di Depaoli, su cross dalla sinistra. Ancora più bella la parata del portiere brasiliano all'85', a schiaffeggiare fuori dall'angolo basso un colpo di testa velenoso di Stepinski: tutto inutile però, l'arbitro aveva già fischiato il fuorigioco.

Ultimo cambio tra i rossoblù all'85': Srna per Pisacane, vittima di crampi.

Il brivido finale lo offre Grubac al 95', deviando di testa un cross proveniente dalla sinistra: il pallone sfila fuori di poco, controllato da Rafael.

Il Cagliari affronterà l'Atalanta nel prossimo turno della competizione.

CHIEVO: Semper, Cacciatore, Tanasijevic (55' Depaoli), Cesar, Rossettini, Kiyine, Leris, Rigoni (55' Burruchaga), Giaccherini, Stepinski, Djordijevic (71' Grubac).

CAGLIARI: Rafael, Pisacane (85' Srna), Andreolli, Romagna, Pajac (78' Padoin), Faragò, Cigarini, Dessena, Barella, Cerri, Farias (66' Joao Pedro).

ARBITRO: Nasca di Bari.

RETI: 8' Cerri, 18' Leris. 68' Pisacane.