Il Cagliari a "La partita con papà"

Il Cagliari a "La partita con papà"

Una giornata all’insegna del gioco e della spensieratezza nella “Casa circondariale” di Cagliari-Uta, grazie a “La partita con papà”: questo pomeriggio i figli dei detenuti hanno potuto incontrare i propri genitori per giocare assieme una partita di calcio. L’iniziativa ha avuto un ospite d’eccezione, Andrea Cossu.

La campagna nazionale, organizzata da Bambinisenzasbarre Onlus in collaborazione con il Ministero di Giustizia-Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, è nata per sensibilizzare le istituzioni, i media e l’opinione pubblica sulla situazione dei 100 mila bambini in Italia (2.1 milioni in Europa) che hanno il papà o la mamma in carcere.

Per questo il Cagliari ha deciso di dare il suo contributo all’iniziativa, partecipando a “La partita con papà” nell’Istituto penitenziario “Scalas” con Andrea Cossu. Acclamatissimo ospite dell’evento, l’ex trequartista rossoblù, oggi impegnato all’interno dell’area scouting, è sceso in campo in una formazione mista di genitori e figli per condividere le finalità della campagna. Sorrisi, gioia e tanta emozione.

L’iniziativa “La partita con papà”, nata nel 2015, ha coinvolto quest’anno 2.900 bambini e 1.400 detenuti. 58 le partite giocate in altrettanti carceri e città, da Milano a Palermo.