Maran: “Ottimo secondo tempo”

Maran: “Ottimo secondo tempo”

Un Cagliari poco brillante nel primo tempo, autore però di una ripresa giocata nel modo giusto, che avrebbe potuto anche fare il colpo grosso senza il doppio giallo a Barella. Rolando Maran a fine gara torna a casa con un punto non da disprezzare. “Nei primi 45’ abbiamo sofferto, portavamo troppo il pallone e siamo diventati prevedibili. Inoltre, ci siamo troppo esposti alle loro ripartenze. Rischiavamo ogni volta che perdevamo il pallone. Nella ripresa invece abbiamo ritrovato l’equilibrio, creato quattro-cinque occasioni e una siamo riusciti a sfruttarla. Se fossimo rimasti in undici avremmo trovato la forza giusta per vincerla, il Frosinone stava facendo fatica ad accorciare. Con l’inferiorità numerica abbiamo pensato più che altro a conservare il pareggio”.

IL GIUSTO ATTEGGIAMENTO
“La squadra ha mostrato molta personalità ed è un segnale di miglioramento. Alcune volte riusciamo a fare bene, altre volte meno ma quel che conta è avere una identità e mettere in campo prerogative come determinazione, carattere e voglia di fare risultato”.

CAMBI AZZECCATI
“La squadra ha bisogno del rendimento dell’undici di partenza ma anche di un grande apporto di qualità da coloro che subentrano con la testa giusta. Oggi, come tante altre volte, questo contributo c’è stato. Sono contento per Farias: al di là della prestazione personale, gli attaccanti hanno bisogno del gol e il fatto che sia riuscito a sbloccarsi è un bel segnale”.