Maran: “A Ferrara per dare il massimo”

Maran: “A Ferrara per dare il massimo”

Tra i convocati per la trasferta di Ferrara gli unici assenti sono Farias, Klavan e Lykogiannis. “Conto di recuperarne qualcuno dopo la sosta. Sono situazioni da monitorare quotidianamente”, dice il tecnico rossoblù Rolando Maran.

L'ATTEGGIAMENTO GIUSTO
“Non deve cambiare nulla del nostro approccio e della nostra attenzione rispetto alla partita di Torino, proprio per quel che siamo abituati a fare. Conosciamo le insidie che nasconde una partita come questa. Dovrà essere il solito Cagliari che cercherà di dare il massimo, mettendo in campo le peculiarità che servono per portare a casa un risultato positivo. Per me quella di domani è una delle più difficili ma anche una delle importanti partite del campionato, non per il nostro futuro ma per tutta una serie di motivi: voglio vedere la risposta della squadra dopo il match con la Juventus e come affronteremo questa trasferta così complicata”.

ATTENZIONE ALLA SPAL
“Nelle ultime partite ha raccolto meno di quel che avrebbe meritato. Ha fatto vedere delle buone cose ma a volte il calendario è penalizzante. Sicuramente domani incontriamo una squadra con delle ottime potenzialità. Vorrà fare la partita, sia per necessità che per caratteristiche: al di là dell'avversario dobbiamo saper leggere la gara e superare le difficoltà che inevitabilmente incontreremo”.

I GOL DEGLI ATTACCANTI
“Se segnano le punte sono più contento: un attaccante vive e si esalta col gol. Però tutta la squadra ha fatto dei miglioramenti sotto questo punto di vista, siamo diventati più incisivi. Riuscire a portare tanti giocatori diversi al tiro è soltanto un aspetto positivo”.