Maran: “Un bel passo avanti”

Maran: “Un bel passo avanti”

Una sconfitta di misura che conta poco, davanti ad una grande d'Europa come l'Atlético Madrid; importa invece la prova della squadra rossoblù e sotto questo punto di vista l'allenatore Rolando Maran può ritenersi pienamente soddisfatto. “Ho visto un notevole passo in avanti, sotto il profilo della manovra e della compattezza di squadra. Siamo rimasti sempre corti, subendo poco, anzi a volte siamo stati noi a comandare il gioco. Abbiamo avuto la pazienza giusta e concluso diverse volte, il numero dei tiri è stato uguale a quelli dell'Atlético”.

L'IDENTITÀ E LA MENTALITÀ
“Una delle note positive è stata che la squadra non abbia mutato atteggiamento, al di là degli interpreti, tra il primo e il secondo tempo. Siamo rimasti in partita, conservando le distanze e la qualità di gioco: questo vuol dire che la squadra sta lavorando nel modo ottimale. I ragazzi arrivano al campo e investono su loro stessi. Abbiamo mostrato di possedere una identità, la mentalità è stata quella giusta: si è vista una bella gestione, non siamo rimasti passivi, nonostante davanti a noi ci fosse l'Atlético. Chiaramente dobbiamo migliorare, innanzitutto sotto il profilo fisico e poi anche sulla verticalizzazione”.

LA FINALIZZAZIONE
“Siamo arrivati spesso alla conclusione, il tiro di Deiola non è finito in gol per una questione di centimetri. Importante è arrivarci, poi in questo periodo stiamo lavorando molto dunque ci può stare che manchi un briciolo di freschezza e di lucidità”.

CRESCERE ANCORA
“Queste partite internazionali ci sono servite per crescere, non dovevamo cercare il risultato. Oggi abbiamo giocato nel nostro stadio, davanti ad un grande pubblico. Cercheremo di arrivare pronti al campionato, senza dimenticare che prima c'è la Coppa Italia, impegno che affronteremo con la stessa intensità e la stessa testa di oggi”.