Lopez: “A Roma una prova di maturità”

Lopez: “A Roma una prova di maturità”

Tra i 22 giocatori convocati per la gara di Roma non ci sono gli infortunati Dessena e Faragò, mentre hanno recuperato Ceppitelli, Cragno e Rafael. Il tecnico rossoblù Diego Lopez è fiducioso sulla prova dei suoi ragazzi, sul campo di un’avversaria qualitativa come la Roma. “Possiamo fare bene. Abbiamo lavorato con intensità questa settimana e ce ne vorrà tanta, di intensità, per fornire una buona prestazione all’Olimpico. Acquisiamo sempre maggior esperienza e più consapevolezza. Per noi è una prova di maturità: non avrebbe senso chiudersi in difesa ad oltranza, prima o poi queste grandi squadre il gol te lo fanno”.

LA QUALITÀ DELLA ROMA
“I giallorossi hanno vinto il loro girone di Champions, non è poco. Una squadra completa, che ha talento e fisicità, e ha in più un piede come Kolarov, fortissimo sulle punizioni. Giocano sempre con tre punte, ho letto che potrebbero schierare Schick, ma non fa differenza, il livello dei loro attaccanti chiunque giochi è molto alto”.

CAGLIARI DETERMINATO
“Non è vero che non abbiamo nulla da perdere. In palio ci sono 3 punti: dobbiamo cercare di fare risultato, attraverso il gioco e la prestazione, mostrando la determinazione giusta.La Roma ha tanti pregi ma anche noi possiamo dire la nostra”.

CON UN BARELLA IN PIÙ
"Rispetto a sabato scorso recuperiamo Nicolò, un nostro giovane che sta facendo benissimo. Mi ricorda Pisano, anche lui venuto dal vivaio e sempre sul pezzo, con la determinazione e la testa giusta, non sbagliano un allenamento. Nicolò rappresenta un esempio per tutti i ragazzi del Settore Giovanile: non si sente arrivato, non si accontenta e lavora per migliorarsi ogni giorno”.