I premi USSI 2017

I premi USSI 2017

Si è tenuta oggi al Forte Village di Santa Margherita di Pula la cerimonia di consegna dei premi USSI 2017.

Riconoscimenti sono andati a João Pedro, Fabio Pisacane e allo storico magazziniere Piero Massa.

La favola di Fabio Pisacane ha fatto il giro del mondo. Tesserato a 14 anni per il Genoa, si è scoperto affetto dalla sindrome di Guillain-Barrè, che lo ha portato da un giorno all’altro alla paralisi e al coma. Poi una lenta ripresa, la scalata sino alla Serie A.

“Questo premio è motivo di grande orgoglio per me – ha detto Fabio – La mia è una storia di valori umani, amplificata dalla popolarità del calcio. Gli ostacoli proposti dalla vita vanno visti come un’occasione di crescita”.

João Pedro ha fatto parte della squadra che ha realizzato l’impresa di riportare il Cagliari in Serie A totalizzando 38 presenze, con 13 gol e 7 assist. Tornato in campo dopo un serio infortunio riportato in allenamento, ha segnato la sua prima doppietta nella massima serie il 15 aprile di quest’anno nel -0 sul Chievo.

“Per me è un grande piacere ricevere questo premio – ha affermato il fantasista brasiliano – In Sardegna mi sono sentito a casa sin da subito, ma giorno dopo giorno sto imparando ad amare sempre di più quest’Isola”.

Piero Massa è testimone e operatore infaticabile nelle vicende del Cagliari. Sempre inappuntabile, con forza e passione, prezioso e attento, lavora per i colori del cuore e per la sua terra.

Hanno presenziato alla cerimonia anche il Direttore Generale rossoblù Mario Passetti e l’allenatore Massimo Rastelli.

Tutti i premiati della giornata hanno ricevuto degli oggetti di artigianato sardo Isola, omaggiati dalla Regione Sardegna in virtù della partnership con il Cagliari Calcio.