Primavera sconfitta

Primavera sconfitta

Il Cagliari ferma la sua corsa dopo tre vittorie consecutive, perdendo di misura contro la capolista. Ad Asseminello vince la Roma 1-0, nonostante una prova maiuscola dei rossoblù che ai punti avrebbero meritato il pareggio e forse qualcosa di più. Numerose le chance sprecate, la più importante alla mezz’ora del primo tempo su rigore. Un passo falso solo sul piano del risultato, certamente non su quello della prestazione: appuntamento a martedì 1 febbraio in trasferta contro il Pescara.  

LE SCELTE INIZIALI
Mister Agostini deve far fronte a numerose assenze, ma non rinuncia al suo 4-3-3. Lolic in porta, protetto dalla linea difensiva composta da Sulis, Palomba, Obert e Noah. Vertice basso Ladinetti in prestito dalla prima squadra, con Schirru e Kourfalidis interni. Davanti Tramoni e Masala a sostegno della punta centrale Manca.  

ROMA AVANTI
Entrambe le squadre si studiano e la partita si accende col passare dei minuti: la prima vera occasione del match arriva al ventesimo con Ladinetti, la sua conclusione dal limite è smanacciata in corner dal portiere. Al 23’ la Roma passa in vantaggio: imparabile la potente conclusione di destro di Tahirovic.  

MASTRANTONIO SALVA I SUOI
La reazione rossoblù arriva immediata, Ladinetti detta i ritmi a centrocampo e i tre davanti fanno paura alla retroguardia ospite. Alla mezz’ora arriva la grande occasione per il pareggio: illuminante tacco filtrante di Manca per Masala e numero 11 messo giù in area, l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto va Manca, Mastrantonio para.  

SOTTO ALL’INTERVALLO  
La chance sprecata non demoralizza il Cagliari, che continua a spingere sull’acceleratore. La Roma tuttavia sa sempre come rendersi pericolosa e al 38’ Satriano conclude da distanza ravvicinata spaventando Lolic. L’ultima occasione del primo tempo è per Palomba, il difensore svetta più in alto di tutti sul corner e impatta sfiorando la traversa. Si va al riposo con la Roma avanti di una rete.

TANTE OCCASIONI PER IL PAREGGIO
La ripresa inizia con i rossoblù in pressione totale, la Roma è alle strette ma tra sfortuna e un pizzico di imprecisione il gol del pareggio non arriva. Al 46’ Vinciguerra, neo entrato, prova a piazzare la sfera servito da Masala: la difesa avversaria salva sulla linea. Tre minuti più tardi conclude Masala da buona posizione trovando l’opposizione del portiere giallorosso. Chiude il trittico di occasioni Palomba, che sugli sviluppi di un corner calcia alto a porta spalancata. Nel mezzo un’ottima parata di Lolic sulla conclusione da lontano di Rocchetti.  

REGNA L’INTENSITÀ  
Passata l’ora di gioco le squadre si allungano e i capovolgimenti di fronte aumentato di quantità. Il Cagliari gestisce il possesso, la Roma rimane più guardinga e prova a colpire in ripartenza. Chi crea le azioni da gol, però, sono sempre i padroni di casa: la più importante con Yanken, che riceve dalla destra a pochi passi dal portiere ma calcia male permettendo a Mastrantonio di intervenire.  

GLI ULTIMI MINUTI  
Agostini sceglie di inserire un attaccante per un difensore e giocarsi il tutto per tutto: entra Pulina, esce Noah. La lavagnetta luminosa segna cinque minuti di recupero, non bastano al Cagliari per agguantare un pareggio che sarebbe stato più che meritato. Ad Asseminello passa la Roma.

IL TABELLINO
CAGLIARI-ROMA PRIMAVERA 0-1  

CAGLIARI: Lolic, Obert, Palomba, Kourfalidis, Manca (46' Vinciguerra), Masala (64' Yanken), Schirru, Ladinetti, Noah (87' Pulina), Tramoni, Sulis (64' Carboni). A disp.: Fusco, Iovu, Corsini, Caddeo, Pintus, Murru, Coriano. All.: Agostini

ROMA: Mastrantonio, Missori, Tripi, Voelkerling (87' Padula), Tahirovic, Satriano (58' Cherubini), Volpato (64' Morichelli), Ndiaye, Faticanti, Rocchetti, Keramitsis. A disp.: Baldi, Del Bello, Vicario, Oliveiras, Di Bartolo, Zajsek, Louakima, Vetkal, Pisilli. All.: De Rossi

ARBITRO: sig. Perenzoni di Rovereto

AMMONIZIONI: Noah (C), Missori (R), Ndiaye (R)

RETI: 23' Tahirovic