Canzi: "Sempre più consapevoli"

Canzi: "Sempre più consapevoli"

La Primavera rossoblù riprende subito la marcia e sale al primo posto in classifica, seppur momentaneo in attesa degli impegni dell'Atalanta. Da Pescara, dopo il 4-1 d'autorità, arrivano però solo note liete. Ne è convinto Max Canzi, che analizza il match vinto in terra abruzzese. 

SQUADRA SOLIDA
"La notizia più bella di oggi, oltre al risultato rotondo, penso sia la dimostrazione che stiamo diventando una squadra vera, sotto tutti i punti di vista. Siamo stati bravi a soffrire nel momento in cui il Pescara ha spinto, cambiando sistema di gioco rispetto all'inizio della gara, poi nella ripresa il Cagliari è venuto fuori. Si è visto un gruppo volitivo, che ha giocato più di sciabola che di fioretto, come richiedeva l'occasione".

PRONTO RISCATTO
"Ci siamo ripresi subito dopo l'immeritata sconfitta contro l'Atalanta. Il Pescara è una formazione tignosa, non so quanti saranno capaci di vincere qui con facilità, da parte nostra c'è la consapevolezza che si rafforza giorno dopo giorno e partita dopo partita. Sono felice per il modo in cui sono entrati i ragazzi chiamati in causa dalla panchina - da Manca a Acella, Conti, Cusumano e Fucci - segno distintivo dell'unità di intenti che regna in questo gruppo".