Primavera inarrestabile

Primavera inarrestabile

La Primavera di Max Canzi non si ferma più. Arriva sul campo del Torino il quarto successo consecutivo (tre su tre in trasferta) al culmine di una vera e propria battaglia. I granata hanno messo a dura prova la resistenza rossoblù, passando in vantaggio ad inizio ripresa con Gonella. Poderosa la rimonta firmata da Gagliano, Contini e Cossu, che vale il secondo posto e un'altra grande gioia davanti a una nutrita schiera di tifosi sardi assiepati sugli spalti. 

PRIMO TEMPO DI SOFFERENZA
La prima chance è per i granata, con Lucca bravo a colpire di testa ma la sfera è alta di un soffio sopra la traversa di Ciocci, il quale poi (al 15') è attento nell'alzare la spizzata dello stesso Lucca. Al 18' ancora il portiere rossoblù sugli scudi: Rauti gira di destro e nuovo salvataggio. L'avvio è tutto dei padroni di casa, ma Ciocci è bravissimo al 20' sulla sventola dai venti metri di Gonella. La gara si assesta sui binari dell'equilibrio, e al 29' arriva il primo squillo ospite, con Gagliano che controlla e si gira in area di rigore, guadagnando il calcio d'angolo. La grande opportunità arriva al 32', quando Marigosu scappa in campo aperto e di sinistro impegna l'ottimo Trombini sul primo palo. Il Cagliari trema al 39', sugli sviluppi di un corner Sandri calcia dalla distanza e colpisce la traversa a Ciocci battuto, salvato poi dal volto di Carboni sul tap-in di Gonella. 

RIMONTA E TRIS LETALE
Pronti, via e l'ennesimo pallone sputato fuori dall'area rossoblù diventa fatale perché Gonella arriva col destro e fredda Ciocci. Siamo al 48' e la ripresa si mette in salita. Ma l'animus pugnandi del Cagliari è fortissimo, e in pochi secondi Gagliano sforna la prodezza per il pareggio: controllo e destro a giro dal limite dell'area che non lascia scampo al portiere. Il Torino spinge e al 57' Lucca incorna sul palo il cross di Gonella. I ragazzi di Canzi sono sul pezzo e approfittano di ogni errore granata: cross da sinistra, sponda aerea di Kanyamuna e Contini di piatto non perdona. Il finale è intenso, Boccia in acrobazia non trova la porta, stessa sorte per il neo-entrato Moreo col destro dal limite. L'illusione del gol rossoblù arriva all'82': Gagliano, stavolta di sinistro, calcia da fuori e la deviazione del difensore manda la sfera fuori di un soffio. Si aprono praterie per il Cagliari, Trombini ferma ancora Marigosu all'84' poi è eccellente sul gran tiro di Lombardi dalla lunga distanza. I rossoblù legittimano la loro superiorità nella seconda parte di gara e Cossu chiude splendidamente l'ennesimo contropiede per il 3-1 finale. 


IL TABELLINO

TORINO: Trombini; Ghazoini, Singo, Enrici (80' Moreo); Kouadio (63' Bongiovanni), Rotella (68' Ricossa), Sandri (63' Greco), Michelotti; Gonella; Rauti, Lucca. A disposizione: Pirola, Siniega, Celesia, Tesio, Garetto, Caon, Koné, Snidarcig. Allenatore: Marco Sesia
CAGLIARI: Ciocci; Porru, Boccia, Carboni, Aly (83' Iovu); Kanyamuna (65' Cossu), Ladinetti, Lombardi; Marigosu; Contini (89' Cancellieri), Gagliano. A disposizione: Piga, Cusumano, Fucci, Conti, Desogus, Manca. Allenatore: Max Canzi
ARBITRO: Repace di Perugia (Cataldo-Ceccon)
AMMONITI: Singo, Greco, Porru, Tesio
RETI: 48' Gonella (T), 51' Gagliano (C), 64' Contini (C), 91' Cossu (C)