Ceppitelli: “Cuore e grinta per la salvezza”

Ceppitelli: “Cuore e grinta per la salvezza”

“Verremo fuori da questa situazione di classifica”. Ne è sicuro, Luca Ceppitelli, veterano rossoblù alla settima stagione al Cagliari. Il numero 23 lo afferma con forza in un’intervista concessa al quotidiano “L'Unione Sarda” in edicola oggi. “Mi è capitato altre volte di lottare per la salvezza, ma questa situazione è totalmente diversa: siamo esperti, c'è la convinzione di farcela. Daremo il massimo per rimediare. Nel 2018 ho avuto la fortuna di segnare gol importanti che diedero una svolta, mi piacerebbe ripetermi. Ma andrebbe bene anche se a segnare fosse un altro compagno, l'importante è ritrovare la strada in fretta”.

FORZA E PERSONALITÀ
“Non possiamo fare calcoli, dobbiamo giocare tutte le prossime gare con la stessa carica. Non possiamo permetterci di sbagliare. Nello spogliatoio ci sono calciatori di carattere e anche umili, pronti a lottare. La spinta decisiva arriverà dai più titolati. Semplici è stato bravo a saper cogliere i segnali che arrivano dalla squadra e rendere tutti al meglio. Ha un carattere molto incisivo, infonde fiducia”.

L’ESPERIENZA DEL COVID
“La mia stagione dal punto di vista personale è iniziata col piede sbagliato per colpa del Covid. Quando stai fuori per tanto temo, è dura rientrare in squadra. Il virus lascia il segno, per oltre un mese non sentivo più la stessa forza, non avevo la sensazione di benessere. È stata durissima”.

MANCANO I TIFOSI
“L’assenza dei tifosi pesa davvero tanto. Questo è un campionato triste, diverso, non dico falsato ma non è lo stesso calcio di prima. Ci manca il nostro pubblico, ci stiamo purtroppo facendo l’abitudine, ma spero si torni agli stadi pieni”.

SARDO D’ADOZIONE
“Sono sempre più fiero di essere a Cagliari, ho la consapevolezza dell’importanza di questa Terra e di questa squadra. Qui ho comprato casa, qui sono venute a vivere mia sorella e mia madre, non posso che sentirmi sardo a tutti gli effetti”.

TRASMETTERE I VALORI DEL CAGLIARI
“Ho una grande responsabilità, quella di dover trasmettere i valori di questo club ai più giovani, gli stessi che mi hanno trasmesso gli altri senatori negli anni scorsi. È giusto mettere a disposizione l'esperienza e dare qualcosa agli altri. Cerco di essere d'esempio”.