Pavoletti: “La vittoria è iniziata martedì”

Pavoletti: “La vittoria è iniziata martedì”

“La vittoria col Bologna è iniziata martedì”. Parole di Leonardo Pavoletti, ospite della trasmissione “Videolina Sport”. Ha spiegato il centravanti rossoblù: “Quando ci siamo ritrovati dopo la sconfitta di Milano, il mister era carico, non vedeva l'ora che arrivasse il giorno della partita. Ci ha detto che in questo momento nel quale non raccoglievamo i risultati meritati era ancora più contento di essere il nostro allenatore e di essere convinti che d'ora in avanti avremmo fatto grandi partite. Ha avuto ragione: quella col Bologna era una partita da non sbagliare, uno scontro salvezza e siamo stati bravi a mettere in campo quello che avevamo provato in settimana”.

LA MOSSA DI CASTRO TREQUARTISTA
“Forse il Bologna non se l'aspettava, comunque Lucas ha fornito una prestazione di altissimo livello. Ha spezzato gli equilibri; quando un giocatore riesce a creare così tanto, per gli attaccanti poi diventa tutto più facile”.

I COMPITI TATTICI
“Quest'anno godo di una migliore condizione fisica, dunque posso fare quel che ho sempre fatto: aiutare la squadra a ripartire e farmi trovare pronto in fase conclusiva. Statistiche alla mano, anche nelle partite dove non ero al massimo fisicamente sono stato tra quelli che ha corso di più”.

GLI SCHEMI D'ATTACCO
“Attaccare solo coi cross mi pare riduttivo. A Cagliari capita che faccia gol prevalentemente di testa ma in passato ho dimostrato di saper segnare anche di piede. Inoltre mi conoscono, ho sempre un uomo addosso per impedirmi di saltare. Bisogna focalizzarci su come migliorare il fraseggio al limite e la verticalizzazione. Stiamo lavorando per conoscerci meglio, dobbiamo capire che la semplicità è la base del calcio”.

GLI OBIETTIVI STAGIONALI
“L'obiettivo che ci siamo prefissati è una salvezza tranquilla. Per la personalità che stiamo dimostrando  su tutti i campi possiamo toglierci le nostre soddisfazioni ma anche l'anno scorso per buona parte della stagione avevamo una classifica tranquilla e alla fine ci siamo trovati nei guai. Ormai sappiamo come funziona, dunque prima la sicurezza della Serie A, poi ci porremo un altro obiettivo”.

PAVOLETTI E IL CAGLIARI
“Penso che quest'ambiente sia perfetto per me, come giocatore e come uomo. La fame e l'umiltà di questa società sono le stesse mie caratteristiche”.

IL RAPPORTO CON LA CITTA'
“Fantastico, sin dal primo giorno. Ci ho messo un pochino a capire il carattere dei Sardi, ma adesso ho tanti amici con i quali mi diverto. Poi c'è il mare che adoro”.