Pavoletti: “Cagliari era nel mio destino”

Pavoletti: “Cagliari era nel mio destino”

“Venire al Cagliari era nel mio destino. Mi ci vedevo qui: mare, gente calorosa, principi di calcio giusti”. Leonardo Pavoletti ha rilasciato una intervista su “La Gazzetta dello Sport” in edicola oggi.

“Penso a giocare per la squadra. Più che una sfida al gol per me è una sfida con me stesso, segnando al Genoa ho ritrovato quella gioia che ti esplode dentro”.

Leonardo si avvale dei consigli di un mental coach: “Mi ha aiutato ad essere più obiettivo, a focalizzarmi su di un obiettivo e più per me stesso, a elaborare concetti positivi”.

L'attaccante rossoblù ha cambiato alimentazione: “Non ne ero convinto, alla fine mi sono deciso e ho chiamato una nutrizionista. Ora mangio più di prima e meglio; l'avessi saputo, avrei iniziato prima”.

Sulla possibilità di venire chiamato in Nazionale e prendere parte ai Mondiali: “Non succede, ma se succede.... comunque ad ottobre si pedala, i conti si fanno a maggio”.