Il Cagliari Calcio, preso atto della determinazione assunta in data 8 marzo 2007 dall'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, comunica l'iter obbligatorio da seguire per le richieste di autorizzazione all'accesso e al posizionamento all'interno della Sardegna Arena di striscioni e/o coreografie per le gare interne della stagione 2019-20.

La richiesta va presentata in forma libera, con fotocopia del documento d'identità, indicando:

  1. le dimensioni ed il materiale utilizzato per la realizzazione dello striscione;
  2. il contenuto e la grafica dello striscione con foto allegata;
  3. il settore dello stadio in cui verrà esposto;
  4. la/e gara/e per la quale è richiesta l'esposizione.

La richiesta dovrà essere successivamente inviata all'indirizzo slo@cagliaricalcio.com entro e non oltre i 7 giorni lavorativi precedenti la partita oggetto della richiesta.

La Società esaminerà le richieste pervenute rispettando l'ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento degli spazi disponibili.

Le richieste, debitamente compilate e corredate da tutta la documentazione necessaria, saranno sottoposte all'approvazione del G.O.S. (Gruppo Operativo di Sicurezza) in una specifica riunione che si terrà presso la Questura di Cagliari entro 4/5 giorni dalla disputa della gara.

Sarà la stessa Società che comunicherà via e-mail l'autorizzazione ricevuta e si precisa che, in caso di mancata risposta, la richiesta è da considerarsi respinta.

I richiedenti autorizzati dovranno presentarsi il giorno della gara, entro e non oltre 1 ora dall'apertura dello Stadio al pubblico, muniti della comunicazione pervenuta dal Cagliari Calcio. Il richiedente autorizzato, terminati i controlli all'ingresso, sarà accompagnato per l'esposizione dello striscione dagli steward nel punto corrispondente allo spazio assegnato.

Al termine della gara lo striscione e/o la coreografia (se riutilizzabile) dovranno essere rimossi.

La stessa disciplina verrà applicata per le bandiere, fatte salve quelle riportanti solo i colori sociali e quelle degli stati rappresentati in campo. Le bandiere  (“drappo di forma rettangolare, attaccato per uno dei lati più corti ad un'asta, quest'ultima se consentita dalla normativa vigente“) potranno entrare purché di dimensioni non tali da impedire la visuale agli altri spettatori.

La Società ricorda che è fatto divieto introdurre all'interno dello stadio tamburi e altri mezzi di diffusione sonora.

Circolare n. 14 - Norme per la tutela dell'ordine pubblico

Scarica il documento